Gravissimo l’attacco alla sede della CGIL. comunicato di solidarietà

solidarietà da parte delle sigle sindacali scuola

Comunicato_di_solidarieta___CISL_UIL_SNALS_E_GILDA

 

L’assalto squadrista alla sede nazionale della Cgil è un attacco a tutto il sindacato confederale italiano, al mondo del lavoro e alla nostra democrazia. Chiediamo che le organizzazioni neofasciste e neonaziste siano messe nelle condizioni di non nuocere sciogliendole per legge”. Lo affermano i segretari generali Maurizio LandiniLuigi Sbarra e PierPaolo Bombardieri, che hanno indetto per sabato 16 ottobre a Roma una grande manifestazione nazionale e antifascista unitaria per il lavoro e la democrazia. “E’ il momento – sostengono i segretari generali di CGIL, CISL e UIL – di affermare e realizzare i principi e i valori della nostra Costituzione. Invitiamo, pertanto, tutti i cittadini e le forze sane e democratiche del Paese a mobilitarsi e a scendere in piazza sabato prossimo”.
Solidarietà alla CGIL e ferma condanna degli atti squadristici è stata espressa in una dichiarazione congiunta dai segretari generali dei sindacati scuola maggiormente rappresentativi. “La devastazione della sede nazionale della CGIL a Roma da parte di un gruppo di violenti squadristi – scrivono Maddalena GissiGiuseppe TuriElvira Serafini e Rino Di Meglio – costituisce un’inaccettabile violazione delle libertà democratiche. Non è concepibile che nel 2021 si sia costretti a ricorrere alle forze dell’ordine per tutelare la normale integrità di una sede sindacale. I colpevoli vanno identificati con rapidità e severità. I sindacati rappresentativi dell’istruzione non si fanno intimorire, restano vigili ed attivi per tutelare la democrazia ed i valori costituzionali e si stringono tutti vicini alla Confederazione CGIL formando virtualmente un muro a difesa delle lavoratrici, dei lavoratori e dei loro rappresentanti. Uniti perché non succeda mai più”.

Sabato 16 ottobre manifestazione nazionale ed antifascista a Roma per il lavoro e la democrazia

 

RICHIESTA APPUNTAMENTO CON GIUSEPPINA PER DOMANDA PENSIONE 2022

per  richiesta di appuntamento con Giuseppina,   per presentazione della  domanda pensione dal 1 settembre 2022,

tramite istanze on line compilare il modulo cliccando sul link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc8jDfUW15sxpGFaNv0BjDXFqS3DWCnqMaXe9Don25tu7ZJPw/viewform?usp=pp_url

la data e ora dell’appuntamento prsso la sede indicata, sarà comunicato tramite mail.

si ricorda che il servizio è reso agli iscritti cisl scuola pisa o a chi intende iscriversi.

si ricorda di provvedere a munirsi di SPID per accesso a istanze on line

 

la segreteria cisl scuola pisa

per contatti scrivere a : cisl.scuola.pisa@gmail.com

Pensionamenti dal 1° settembre 2022, Domande entro il 31 ottobre

Pubblicati  il 1° ottobre, il DM 294 col quale vengono fissati i termini per la presentazione delle domande di collocamento in pensione del personale scolastico a decorrere dal 1° settembre 2022, nonché la nota della Direzione Generale del Personale contenente le indicazioni operative.
Per il personale docente, educativo e ATA il termine, come annunciato nel corso dell’informativa svoltasi il 24 settembre, è stato fissato al 31 ottobre 2021, quindi con un netto anticipo rispetto ai termini previsti negli anni precedenti.
La data del 31 ottobre vale anche per eventuali revoche e per le istanze di trasformazione a part time del rapporto di lavoro con contestuale riconoscimento del trattamento di pensione.
Resta ferma al 28 febbraio la scadenza, fissata contrattualmente, per le domande di collocamento in pensione dei dirigenti scolastici.
Diffusa anche la tabella riepilogativa dei requisiti richiesti per l’accesso al trattamento pensionistico.

PER IL PERSONALE ATA : CONVOCAZIONE PER CONFERIMENTO NOMINE A TEMPO DETERMINATO 2021/2022

Lunedì 13 settembre cominceranno le operazioni di conferimento delle nomine a tempo determinato del personale ATA sulla base delle deleghe telematiche inviate;

potranno partecipare esclusivamente le organizzazioni sindacali.

In allegato la convocazione dell’IPSSAR “Matteotti

Personale docente individuato ai fini del conferimento di incarichi a tempo determinato per l’a.s. 2021/22

si riporta la  pupplicazione dell’ USR TOSCANA UFFICIO X PISA

DECRETO-CONFERIMENTO-INCARICHI-A-TEMPO-DETERMINATO_06-09-21_m_pi.AOOUSPPI.REGISTRO-UFFICIALEU.0005789.06-09-2021

Bollettino_TotaleNomine (2)

 

LA SEGRETERIA  CISL SCUOL PISA

RICHIESTA SUPPORTO per compilazione DICHIARAZIONE DEI SERVIZI personale DOCENTE e ATA neo-immesso in ruolo

al personale DOCENTE e ATA neo immesso in ruolo,

congratulandoci  per il ruolo, adesso vi attende la compilazione su istanze on line della dichiarazione dei servizi per la scuola  entro il mese di dicembre.

per il supporto alla  compilazione della dichiarazione dei servizi pre-ruolo, vi invitiamo a compilare il modulo di richiesta per  appuntamento cliccando il seguente link :

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdN5h_bEkpPypdnJsJE_oKYYxFq_D-EEfGcwqZGn65nSziLWA/viewform?usp=pp_url

ricevuta la vostra richiesta tramite il modulo, vi sarà confermato giorno ora e luogo  tramite mail.

si ricorda che il servizio è reso ai nostri iscritti cisl scuola pisa o a chi intende iscriversi.

vi ricordiamo di preparare per l’appuntmento: password per accedere a istanze on line e i contratti di lavoro prestato nelle istitutzioni scolastiche pubbliche, negli enti pubblici e/o università  per la verifica e il completamento della dichiarazione.

 

La segreteria cisl scuola pisa

DOCENTI – Disponibilità CATTEDRE residue 2021/22 :

L’ USR ambito territoriale di PISA Ufficio X Pisa , in osservanza della nota AOODGPER 25085 del 6.8.2021,  pubblica le disponibilità residue ai fini del conferimento degli incarichi a tempo determinato per l’a.s. 2021/2022.

Tali disponibilità tengono conto delle operazioni già effettuate:

  • immissioni in ruolo da graduatorie di merito su posto comune e sostegno
  • immissioni in ruolo da graduatorie ad esaurimento su posto comune e sostegno
  • utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie provinciali ed interprovinciali su posto comune e sostegno

l’ Usr Pisa  precisa che tali disponibilità hanno carattere orientativo, essendo tutt’ora in corso le operazioni di immissioni in ruolo da Concorso STEM, surroghe per immissioni in ruolo da graduatorie di merito e surroghe per immissioni in ruolo da graduatorie ad esaurimento.

Le disponibilità pertanto potranno subire modifiche in esito alle operazioni suddette e a seguito di segnalazioni da parte dei Dirigenti Scolastici.

in allegato i file disponibilità

 

La segreteria CISL SCUOLA PISA

Contingente facoltà assunzionali destinabile alle assunzioni a tempo determinato (GPS) di cui all’art. 59 c. 4 del D.L. 73/2021

in allegato riparto  contingente destinabile alle assunzioni a tempo determinato su posto vacante e disponibile da
disporre per scorrimento delle graduatorie provinciali per le supplenze è determinato, per ciascuna
provincia, tipologia di posto e classe di concorso

apri allegati

 

La Segreteria Cisl Scuola Pisa

La scuola non si riapre per decreto. Nota unitaria dei sindacati scuola maggiormente rappresentativi

«Il sindacato ha fatto proprio l’obiettivo e i connessi impegni per un ritorno a scuola in presenza, considerando a tal fine fondamentale il buon esito della campagna vaccinale, per la quale per primo, a suo tempo ha rivendicato una priorità di attenzione per il personale scolastico. Per questo non abbiamo condiviso l’interruzione, da parte del Governo, della priorità vaccinale in primavera per il personale della scuola, proprio perché ravvisavamo un rallentamento nel percorso per raggiungere il rientro in presenza. Proprio l’altissima percentuale di coloro che responsabilmente si sono sottoposti alla vaccinazione, dando prova di senso civico, pone oggi le premesse per gestire senza inaccettabili forzature e tensioni, una situazione già affrontata allorquando non si disponeva del vaccino». Così affermano, in una nota unitaria, i segretari generali dei sindacati scuola maggiormente rappresentativi (CISL Scuola, FLC CGIL, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal, GILDA Unams e ANIEF), che stigmatizzano il modo in cui il Governo ha assunto la decisione sull’obbligo del green pass per il personale scolastico.
«La sicurezza per decreto – sostengono i sindacati – è in netta antitesi con l’efficace politica del confronto e della condivisione necessaria in epoca di pandemia. Alla vigilia di appuntamenti importanti per il Paese serve ricercare le soluzioni ai problemi attraverso il dialogo ed il confronto, azioni a cui il sindacato non si è mai sottratto».

Documenti allegati